Sempre di più, in questi anni, si parla di profilo di rischio, di analisi del profilo del risparmiatore, di consulenza personalizzata.

Le tristi vicende legate al settore finanziario, in particolare quelle che spesso interessano le situazioni difficili delle banche, fino a portarle al fallimento, fanno emergere una maggiore consapevolezza sul fatto che il vecchio sistema italiano di fare banca non funziona.

Come tutelarsi da queste possibili situazioni? Il primo elemento da conoscere è il profilo di rischio.

Tu conosci il tuo? Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Perché fare la profilatura?

Forse anche tu quando senti parlare di profilatura ti senti disorientato e anche insicuro, perché non riesci a inquadrare al meglio il suo significato e la tua situazione in banca.

Oggi ci si riferisce spesso alla non corretta profilatura delle persone coinvolte, quando si analizzano crisi e fallimenti.

Insomma, la confusione regna sovrana.

Ciò che, invece, appare chiaro in molti casi, non è una profilatura fatta male, ma un totale disinteresse del profilo del cliente.

La profilatura come viene fatta oggi dalla maggior parte delle banche tradizionali è il modo più facile e veloce per scaricare il rischio dalle banche e riversarlo sui risparmiatori.

LEGGI ANCHE: Come proteggere il patrimonio e lo stile di vita nel futuro?

Cos’è la MIFID?

Pagine su pagine di normative e linee guida tutte nell’ottica di tutelare e informare il risparmiatore, che poi si traducono in quello sterile e striminzito questionario standardizzato che le banche ti fanno firmare.

Tutto per cercare di definire chi sei tu.

In realtà tutta la documentazione assume più le sembianze di un passaggio di responsabilità sul cliente, in maniera molto corretta e ufficiale, ai sensi della normativa MIFID, senza però arrivare a capire chi sei e che cosa vuoi veramente.

Quindi sulla base di poche domande, spesso perfino poco utili allo scopo, viene stabilito chi sei e qual è il tuo profilo di rischio.

Vuoi gestire al meglio il tuo patrimonio?

Richiedi la tua consulenza gratuita

Perché il profilo di rischio è così importante?

Capire quanto sei disposto a rischiare nelle tue scelte è essenziale per le scelte da fare per il tuo portafoglio.

Un corretto profilo di rischio ti aiuta a:

  • stabilire se uno strumento è adatto a te;
  • identifica ciò che non è adatto a te;
  • definire con precisione che tipo di investitore sei e qual è la tua esperienza.

Capisci, quindi, quanto è importante e delicato questo aspetto della consulenza. Aspetto che non può essere liquidato con un semplice questionario.

La profilatura, quella fatta bene, è una delle attività più importanti che un Private Banker deve fare, dedicando tempo ed energia a questo aspetto.

È un processo lungo, continuo, che non ha mai fine e che non si può e non si deve esaurire con uno sterile questionario uguale per tutti.

La profilatura è un’attività costante, perché tu con il tempo cambi, si modificano le tue esigenze, la struttura della tua famiglia e la tua professione.

I tuoi progetti evolvono e con essi il tuo profilo.

LEGGI ANCHE: La gestione del passaggio generazionale: come funziona e strumenti

Cosa rappresenta il profilo di rischio?

Il cosiddetto profilo di rischio in realtà rappresenta ben tre delle sette colonne portanti del “Tempio Finanziario” che devi costruire quando vuoi gestire un grande patrimonio, il tuo.

Queste sono le prime colonne da posare, quelle fondamentali che devi avere ben chiare per capire che investitore sei davvero, che obiettivo ti sei posto e qual è la migliore strada per te per raggiungerlo.

Soprattutto questi aspetti devono essere ben chiari e profondamente conosciuti dal tuo consulente. Solo così le proposte che ti sottopone ti rispetteranno e rispecchieranno, e seguiranno le tue esigenze e i tuoi desideri.

Questo è il vero lavoro “su misura”, qui si cela il successo o l’insuccesso di un rapporto con il proprio Private Banker.

LEGGI ANCHE: I 7 motivi per cui devi affidarti a un Private Banker

Perché hai bisogno di un Private Banker per il tuo profilo di rischio?

La profilatura non può essere ridotta a un questionario standard, ma deve essere tracciata con cura e con la massima personalizzazione.

Ecco perché hai bisogno del sostegno di un professionista esperto:

  • avrai al tuo fianco un partner che ti appoggia nel tempo e che cura i tuoi interessi attraverso un metodo;
  • potrai contate su qualcuno di cui ti fidi e che tenga ben conto dei cambiamenti della tua vita e dei tuoi progetti;
  • sarai tranquillo riguardo al raggiungimento dei tuoi obiettivi attraverso un metodo testato e sicuro.

Se anche tu senti di aver bisogno di un partner fidato, di un’analisi del tuo profilo, del consiglio di un professionista specializzato, contattami.

Vuoi gestire al meglio il tuo patrimonio?

Richiedi la tua consulenza gratuita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 + 2 =